Storia

 
  • 1874 – Fondazione del comprensorio agricolo per l’Alta Pusteria. Lo scopo era di acquistare sementi, fertilizzanti, macchine e attrezzatura a prezzi più convenienti nonché la vendita di cereali.
  • 1875 – Oltre all’allevamento dei vitelli, si cercava di promuovere anche la produzione di latte, burro e formaggio dovuta a una maggiore richiesta del settore turistico in crescita.
130 anni fa Adolf Trientl (1817-1897) era dell’opinione che la lavorazione del latte non corrispondeva più all’idea d’igiene e pulizia e che la qualità e lo stoccaggio del latte non erano proprio ottimali. Perciò era indispensabile fondare delle latterie. Questa cooperazione è stata ideata per far risparmiare tempo e lavoro ai contadini e contribuire all’aumento dell’igiene e della qualità. Per lungo tempo in molte zone d’Europa non si faceva molta attenzione alla lavorazione e crematura del latte. Solo grazie al latifondista Schwarz dalla Svezia si diffondeva il metodo della crematura del latte a freddo, che ancora oggi si chiamo il metodo di Schwarz.

Prima si credeva che la lavorazione a freddo del latte non fosse possibile e cosi si lasciava il latte in un posto caldo fino a quando la crema si depositava sulla superficie.

Il marchio "Qualità Alto Adige" è sinonimo di provenienza altoatesina e qualità controllata degli alimenti e dei prodotti agricoli.
Federazine Latteria Alto Adige Federazine Latteria Alto Adige
Quality Partner